venerdì 4 marzo 2011

La Meta Sudante


Il grande cono che fino a circa 40 anni fa aveva costituito uno dei ruderi caratteristici dell’iconografia romana, già nel IV secolo veniva detto “Meta sudante” derivante dalla somiglianza con una struttura architettonica che nei circhi segnava il punto di arrivo e di partenza delle corse.  Meta sudante dall’acqua che trasudava dalle sua pareti per essere raccolta nella vasca sottostante, era una monumentale fontana costruita intorno al I secolo d.C. e ricostruita in epoca costantiniana, La meta sudante fu abbattuta nel 1934 per facilitare eventuali sfilate trionfali.

 (Fonte Libro di mia proprietà: Immagini Romane – Edizione Quasar)