sabato 19 marzo 2011

Crocefisso in aule, Italia assolta


Strasburgo, caduta l’accusa di violazione dei diritti umani per l’esposizione del simbolo della cristianità.

STRASBURGO – L’Italia ha vinto la sua battaglia a Strasburgo: la Grande Camera della Corte europea per i diritti dell’uomo l’ha assolta dall’accusa di violazione dei diritti umani per l’esposizione del crocefisso nelle aule scolastiche.

La decisione della Corte è stata approvata con 15 voti favorevoli e due contrari. I giudici hanno accettato la testi in base alla quale non sussistono elementi che provino l’eventuale influenza sugli alunni dell’esposizione del crocefisso nelle aule.


Nota: Mi piacerebbe conoscere i nomi dei due soggetti che hanno votato a sfavore e poterli guardare in faccia.